Paul Flora

Nato al 29 giugno 1922, Glorenza (Alto Adige, Italia) e morto al 15 maggio 2009, Innsbruck (Austria)

Paul Flora è stato uno dei più famosi caricaturisti, disegnatori, illustratori e grafici austriaci.

Era quello che disegnava spesso i corvi. Con questo motivo Flora è diventato famoso nel mondo. Le opere di Paul Flora sono caratterizzate dalla sua predilezione per il macabro e il bizzarro. Streghe e animali misteriosi infestano le sue immagini, molti dei suoi disegni hanno un umorismo nero. Luoghi suggestivi come la laguna di Venezia con il suo carnevale compaiono spesso nelle sue opere, gli acrobati lo hanno sempre affascinato e ispirato. Li ha catturati tutti con i suoi inconfondibili tratti di penna e inchiostro.

Il talento di Paul Flora è stato scoperto e promosso presto. Il suo insegnante di disegno lo ha portato al famoso ritrattista Max von Esterle. Il seguente studio presso l’Accademia di Belle Arti di Monaco fu improvvisamente interrotto nel 1944 quando fu arruolato nella Wehrmacht.

Dopo la guerra, si è sviluppato uno stretto rapporto di amicizia con l’artista grafico Alfred Kubin, che ha avuto una forte influenza sui primi lavori di Paul Flora. L’artista di disegno tirolese ha avuto la sua prima mostra personale (a Berna) già nel 1945, e molte altre sarebbero seguite. Nel 1948 entra a far parte del Vienna Art Club. Ha iniziato a lavorare come fumettista per giornali (inclusi Neue Zeitung, Die Zeit e The Times Literary Supplement) e ha lavorato come illustratore di libri (ad esempio per Diogenes Verlag, Zurigo). Ha anche disegnato francobolli e scenografie. Nel 1999 è entrato a far parte del P.E.N. Club Liechtenstein, di cui è stato presidente dal 2003 al 2006.

Il suo lavoro può essere trovato in numerose grandi gallerie e musei. Per Erich Kästner Paul Flora era uno “scrittore di quadri”, Friedrich Dürrenmatt lo chiamava “il pensatore e l’allevatore tra i caricaturisti”.

cfr. Dorotheum (testo in tedesco)